Lifestyle & Travel Viaggi

Viaggio in Messico, come organizzarlo

16 dicembre 2015
isla-contoy-viaggio-messico

Una vacanza in Messico

Per chi mi segue da diverso tempo, avrà probabilmente visto le foto del mio viaggio di nozze in Messico. Una località splendida che offre tantissimo sia dal punto di vista storico-artistico che dal punto di vista del relax e del divertimento. Sole, mare, località balneari stupende e discoteche come il famoso Coco Bongo(la discoteca in cui è stato girato il film “The Mask” per intenderci), insieme a piramidi Maya e antichi reperti storici. Un mix che ha reso questa vacanza indimenticabile grazie anche alla favolosa compagnia di mio marito, ovviamente e dei nostri compagni di viaggio anche loro in luna di miele.      

Trascorrere un periodo di vacanza in Messico è il sogno di molti ma è anche piuttosto caro. Un buon mezzo per usufruire di prezzi vantaggiosi è quello di ricercare dei codici sconto Expedia su internet, come sul sito codice-sconto365.it, che consente di avere non solo interi pacchetti viaggio scontati ma anche hotel e voli fino al 50%. Basta registrarsi e ricevere i codici sconto per email ogni volta che sono disponibili. In alternativa, potete sempre programmare il vostro viaggio attraverso un’agenzia di viaggi.

Informazioni utili per un viaggio in Messico

Io ho organizzato tutto il viaggio in agenzia, ma per chi volesse pianificare un tour fai-da-te, è sempre necessario informarsi sulle precauzioni da prendere prima e durante il viaggio sugli spostamenti, i servizi, le eventuali pratiche sanitarie e burocratiche, ecc.
Per recarsi in Messico non è necessario alcun visto, se la permanenza dura meno di 90 giorni. E’ prevista una vaccinazione in particolare contro l’epatite A ma non è obbligatoria. L’assicurazione sanitaria è utile perché in Messico non è previsto che i cittadini stranieri abbiano l’assistenza sanitaria. Non dimenticate di portare con voi un adattatore per la presa di corrente che è come quella americana (tensione 127V con lame parallele).

Cosa portare in valigia

Il clima in Messico è molto variabile in base alla zona visitata, quindi portate certamente con voi un costume se vi recate in alta stagione perché vi capiterà di andare al mare, ma anche di tuffarvi in uno dei tanti cenotes o nelle famose vasche di Hierve el Agua. Esperienza che consiglio di fare a chiunque abbia la fortuna di visitare questi posti. Per la sera e la notte l’escursione termica potrebbe essere molto accentuata, per cui portate pure una felpa o un maglioncino e anche una sciarpa per ripararvi dall’aria condizionata spesso troppo fredda durante i viaggi in autobus o in aereo con le compagnie interne. In Messico ci sono le zanzare dunque sarà indispensabile anche un repellente spray o in crema contro insetti tropicali. A farvi compagnia trovate ovunque i “simpatici” Iguana. Sebbene il loro aspetto non sia dei più amichevoli, non preoccupatevi non faranno nemmeno caso a voi! Attenzione invece alle zone più pericolose in cui è possibile scorgere dei coccodrilli. Io, in realtà, avevo più paura delle “cucaracha” che in Messico trovano il loro habitat naturale! 😉

Quando recarsi in Messico

Il Messico è soggetto al passaggio di tempeste tropicali soprattutto quando qui da noi è estate. Evitate quindi i mesi di agosto e settembre e non sottovalutate le correnti marine quando farete il bagno, perché sono molto forti. Fortunati noi che, nonostante avessimo prenotato ad agosto, a parte qualche acquazzone improvviso, abbiamo trovato un tempo  splendido e siamo riusciti a godere di una settimana di mare dopo la prima settimana di tour.

Dove trovare servizi e le guide

Se è un viaggio organizzato le guide vi verranno fornite in loco e saranno comprese nel pacchetto, ma se il viaggio è fai da te allora potete chiedere alla reception dell’hotel dove alloggiate per avere preziosi contatti. Attenzione però alla lingua, perché in Messico si parla molto poco l’inglese e si comunica soprattutto in spagnolo. Imparate quindi qualche frase e termine indispensabile per riuscire a comunicare e a farvi capire. Il servizio di lavanderia per chi viaggia è poco diffuso quindi chiedete nel vostro hotel di riferimento.

Come spostarsi in Messico

Di solito si usa l’autobus e il costo medio anche per percorrenze di diverse centinaia di km è di circa 50 euro. Le distanze tra le città più visitate sono importanti e quindi è consigliabile usare i voli di linea interni economici e sicuri. In alternativa potete noleggiare un’auto presso una delle compagnie di renting più note. Attenzione al costo della delivery presso un’altra città perché alza il prezzo del noleggio di un’utilitaria, che è di circa 260 euro per una decina di giorni. Per risparmiare il consiglio è di prenotarla online e anche in questo caso potreste sfruttare i codici sconto.

Le attrazioni del Messico

Il Messico è storia, allegria e buon cibo. L’itinerario consigliato è quello che parte da Cancun e la Isla  Mujères  o Isla Contoy: una spiaggia caraibica da sogno, dove mio marito e gli altri “coraggiosi” mariti del gruppo, ambientandosi perfettamente con l’atmosfera “wild” del luogo; hanno spaccato cocchi in spiaggia ed esplorato la zone. Dirigetevi poi verso Città del Messico, molto caotica ma che vale la pena visitare. Proseguite nel Corridoio di Tulum e fate una sosta a Playa del Carmen per poi prendere un traghetto che vi porterà presso l’isola de Cozumel. Non può mancare una visita alle rovine Maya con le sue piramidi a gradoni presso Chichén Itzá. Bellissima anche la città coloniale di Merida.

Cosa comprare in Messico

Dal Messico non puoi tornare a mani vuote. Compra uno scheletro portafortuna, una coperta multicolor lavorata artigianalmente, delle statuette in legno di cedro e le bellissime maschere in legno dei maya. Proprio a Chichèn Itza, immersi tra le rovine e le piramidi dei Maya, troverete alcune delle discendenti della popolazione Maya che ricamano deliziosi fazzoletti e grembiulini da comprare e custodire gelosamente tra i ricordi del cuore.  

messico-chichenitza rovine-messico piramide-maya-messico rovine-maya-messico maya iguana-messico merida-messico merida-ciudad sara-aiello-messico-sombrero viaggio di nozze rovine-messico
sposini-in-messico tulum-messico tulum-messico-mare messico-e-nuvole sposini-in-messico coco-bongo-playa-del-carmen mare-messico

tessuti-del-messico

Foto di Giulia Antinori

isla-contoy-messico messico-viaggio-di-nozze

E voi? In quale posto vi piacerebbe andare o quale è stato il vostro viaggio di nozze?

10 Comments

  • Reply elisa 16 dicembre 2015 at 17:56

    io se potessi partirei anche domani!

  • Reply alessandra 16 dicembre 2015 at 19:10

    Ottimi consigli, ho preso nota, mi piacerebbe molto andare in Messico
    Alessandra

  • Reply Desirèe 16 dicembre 2015 at 20:44

    partirei subito, sogno il Messico da anni!!!

    http://www.thefashionprincess.it/

  • Reply thechilicool 16 dicembre 2015 at 20:53

    Ottime informazioni e che belle foto!
    Alessia

  • Reply Federica Spinelli 16 dicembre 2015 at 21:38

    Questo post è fantastico mi sembra di vivere con te questo splendido viaggio alla scoperta del Messico!
    baci
    Federica – Cosa Mi Metto???

  • Reply Francesca 16 dicembre 2015 at 21:49

    Mi hai fatto venire voglia di partire *_* Il Messico deve essere stupendo e le tue foto parlano chiaro 😉

  • Reply Chiara 16 dicembre 2015 at 22:40

    Mi piacerebbe molto poter visitare il Messico!

    Chiara | Vogue at Breakfast ♥

  • Reply Claudia 17 dicembre 2015 at 1:34

    Anche noi andremo in Messico in viaggio di nozze a maggio!

  • Reply Antonella 18 dicembre 2015 at 0:58

    E’ una terra che mi incuriosisce tantissimo da tempo ormai!

  • Reply Eli 19 dicembre 2015 at 0:09

    Come mi piacerebbe andare! Terrò conto dei tuoi consigli!

  • Leave a Reply