Cucina di Simona Lifestyle & Travel

Torte Salate!

18 marzo 2012
Buona Domenica a tutte le misses.
Oggi vi parlerò di ricette facili e gustose: le torte salate.
Buone, gustose, sfiziose, le torte salate possono essere servite come piatto unico, come delizioso appetizer, per uno stiloso happy hour o per un bel brunch domenicale all’aperto.
Visto che ci avviciniamo alla bella stagione, le torte salate sono anche un delizioso spuntino da consumare all’aperto in sostituzione del noioso panino.
Se state per organizzare un bel picnic all’aperto le tre ricette che vi andro’ a spiegare fanno proprio per voi. 🙂



SFOGLIA DI SPINACI E RICOTTA

Ingredienti (per 6/8 persone):

1 dose di pasta sfoglia rotonda gia’ pronta
500 gr di spinaci surgelati
250 grammi di ricotta di pecora
2 uova 
1 confezione di pancetta dolce a dadini
1 bicchiere di latte
50 gr di parmigiano grattugiato
sale e pepe q.b.

Preparazione

Prendete gli spinaci surgelati e poneteli in una padella con il bicchiere di latte ed un pizzico di sale. Lasciateli sul fuoco moderato fino a che non siano cotti. Eventualmente, durante la cottura, si dovessero asciugare troppo, aggiungete un po’ di latte o acqua. Attenzione: gli spinaci devono essere molto asciutti, per cui se dovesse esserci del liquido in eccesso, riporli in uno scolapasta per farli asciugare e, non appena freddi, strizzarli bene.
In attesa che gli spinaci si raffreddino, nella stessa padella  che avete utilizzato per cuocerli, fate rosolare i dadini di pancetta dolce, senza aggiungere ulteriori grassi, fino a farli diventare croccanti.
Sbattete le due uova con un po di sale ed un pizzico di pepe e lasciarli da parte.
Prendete una boule e versate dentro gli spinaci, i dadini di pancetta, la ricotta ed amalgamate bene. Aggiungere le uova ed il grana grattuggiato e date un’ultima mescolata.
Prendete la sfoglia dal frigorifero sdrotolatela e ponetela in una tortiera antianderente dai bordi bassi, usando lo stesso foglio di carta forno dentro cui e’ avvolta facendo attenzione a far fuoriuscire dai bordi la pasta per creare il “cesto” dentro il quale porremo il nostro ripieno.
Versate dentro la sfoglia, il ripieno, livellatelo e cuocetelo per 30 minuti circa a 180 gradi a forno statico.
Sfornate e lasciate raffreddare. E’ una vera leccornia facile da fare e di sicura riuscita.
Trucchetto furbetto: se pensate che il ripieno sia un po’ liquido, prima di versarlo, spolverizzate, sopra la sfoglia, qualche cucchiaiata di pangrattato. Vi aiutera’ a mantenere la base di pasta sfoglia bella croccante.





PLUM CAKE SALATO

Ingredienti:
150 grammi di ricotta vaccina
50 grammi di burro gia’ ammorbidito
4 uova medie
80 grammi di vino bianco secco
70 grammi di parmigiano reggiano grattuggiato
100 grammi di emmental tagliato a scagliette
200 grammi di farina 00
1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
200 grammi di prosciutto di praga tagliato in una solo fetta
30 olive verdi denocciolate.

Preparazione:

Cominciate dividendo a meta’ le olive, tagliando a cubetti il prosciutto di praga, e riducendo a scagliette l’emmental aiutandovi con una grattugia a fori larghi.
In una ciotola versate il burro morbido e la ricotta mescolando ben bene  fin quando i due ingredienti saranno bene amalgamati.
Successivamente aggiungete le uova, uno alla volta e mescolando bene tra un uovo e l’altro l’impasto. Versate il vino e aggiungere poi il parmigiano, l’emmental, la farina, il lievito e gli altri ingredienti rimasti.
Predente uno stampo da plum cake imburrato e infarinato e  versate il composto livellandolo bene.
Cuocete in forno preriscaldato e statico a 180 gradi per circa 40 minuti.
Una volta sfornato fatelo raffreddare e servitelo, tagliato a fette, accompagnato da una insalatina di pomodori.

Trucchetto furbetto: se non volete fare l’impasto a mano utilizzate un buon robot da cucina vi affaticherete meno e il risultato sara’ impeccabile 🙂





TORTA SALATA AL RADICCHIO

Ingredienti per la pasta: 
350 grammi di farina 00
150 grammi di farina di farro
1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
150 grammi di acqua tiepida
100 grammi di latte intero
120 grammi di ricotta vaccina
un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:
una cipolla rossa piccola (circa 30 gr)
30 grammi di olio extravergine di oliva
250 grammi di radicchi di chioggia tagliato a listarelle
100 grammi di mela Granny Smith tagliata a dadini
40 grammi di parmigiano reggiano grattugiato
150 grammi di ricotta di pecora o vaccina
70 grammi di scamorza affumicata tagliata a dadini.

Preparazione:

Versate in un contenitore tutti gli ingredienti per l’impasto ed amalgamate bene fino a formare un impasto un  pò morbido. Se volete ottimizzare i tempi, potete utilizzare un robot da cucina ed amalgamare gli ingredienti per 20 secondi a bassa velocita’.
Una volta preparato l’impasto, versatelo in una ciotola leggermente oleata e riponetelo in un luogo chiuso per circa 40 minuti. Il composto non gonfiera’ molto ma si formeranno le occhiature tipiche della lievitazione che vi consentiranno di stendere bene l’impasto.
Durante la lievitazione della pasta cominciate a preparare il ripieno.
Tritate la cipolla finemente ponetela in una padella aggiungendo l’olio e fate rosolare.
Non appena la cipolla e’ imbiondita, aggiungete il radicchio e meta’ dei dadini di mela lasciando cuocere fino a che il raddicchio non risultera’ ben stufato.
Fate raffreddare il composto e ponetelo in un cutter frullando a bassissima velocita’ per max 5 secondi giusto per rendere piu’ fine il composto.
Una volta triturato il composto aggiungete i restanti dadini di mela, il parmigiano, la ricotta e la provola.
Prendete la pasta preparata in precedenza e stenderla con il mattarello ricavandone due  sfoglie sottili (uno dei qualio formato da 3/4 dell’impasto. Se la pasta e’ ben lievitata’ sara’ molto facile da stendere, ve lo assicuro :).
Versate il ripieno al radicchio, livellatelo bene e richiudete con il secondo disco di pasta avendo cura di chiudere bene i bordi.
Cuocete in forno caldo e ventilato a 180 gradi per circa 30 minuti e buon appetito :-).


Trucchetto furbetto: Se non trovate in commercio la farina di farro fate come me: comprate il farro perlato, facile da trovare, e con l’aiuto di un robot da cucina capace di sminuzzare i cereali, ricavetene da sole la farina 🙂



A presto con altre deliziose ricette dalla cucina di Simona.

Comments

comments

1 Comment

  • Reply sabrys 19 marzo 2012 at 13:04

    wow che buone,adoro le torte salate!Mi piacerebbe provare a fare il plum cake 😉

  • Leave a Reply