Moda Outfits

Madis costumi per il mare made in Italy, comodi e di qualità

17 luglio 2017

Tra limited edition di influencer e collezioni di bikini che durano una stagione, ci sono poi gli storici costumi Made in italy, quelli ben fatti, dal tessuto e dalla vestibilità eccellente (e credetemi, per una mamma alle prese con un bimbo di 4 anni, avere un costume che non si sposti di un millimetro, non è cosa da poco) come quelli di Madis beach couture che io ho indossato per una mattina in piscina con mio figlio.

Madis costumi per il mare made in Italy

La bellezza dei costumi Madis, oltre al fatto di essere appunto prodotti al 100% in Italia, è l’utilizzo di tessuti che fasciano perfettamente il corpo, di misure calibrate perfette anche per chi ha un seno abbondante. La comodità quindi di indossare un costume e poter tranquillamente divertirsi in spiaggia, tuffarsi, giocare a racchettine, correre dietro al proprio bimbo che di star fermo in spiaggia non ne vuol sapere.

Madis web limited edition

Il costume che ho ricevuto dall’azienda fa parte della “web limited edition”, una collezione limitata acquistabile solo tramite il sito ufficiale del brand. Il mio è un bellissimo bikini dal colore blu elettrico e dal disegno geometrico che ricorda un po’ i tessuti effetto “optical” degli anni ’70.  Un Bikini in edizione speciale stampato in microfibra reversibile, con slip impreziosito da fiocchi laterali.
Questo esclusivo modello, non lo trovi in nessun punto vendita ma solo sul web, ed è disponibile solo in 100 pezzi unici (al momento lo trovate in sconto!). Le accurate rifiniture ed il tessuto di qualità lo rendono davvero eccellente.

Come scegliere la giusta taglia del mio bikini?

Sul sito Madis avete la possibilità di consultare la “guida alle taglie” e scoprire, in base alle vostre misure, la taglia giusta per voi. Il brand inoltre offre la possibilità di acquistare in tutta sicurezza utilizzando PayPal o carta di credito e di usufruire della formula soddisfatti o rimborsati, con eventuali resi gratuiti.

madis costumi per il mare

*articolo in collaborazione

Comments

comments

No Comments

Leave a Reply