Beauty Novità beauty

Lush e Animal Amnesty insieme per l’iniziativa contro le pellicce

26 gennaio 2013
menu-pilu-per-tutti
 La nota casa cosmetica cruelty free Lush, insieme ad Animal Amnest, ha dato l’avvio ad una interessante iniziativa social contro le pellicce.
La nuova campagna di mobilitazione online “Sei un po’ animale?” consiste in un invito a postare, fino al 28 febbraio,  sulla pagina  facebook di Lush Italia e Twitter (hashtag #animalperson) fotografie di persone mascherate da animali (tra poco è carnevale quindi di maschere, in giro ce ne saranno tantissime) per ricordarci che ciascuno di noi è un pò #animalperson. Per chi non è iscritto ai social network sarà, comunque, possibile partecipare mandando la foto all’indirizzo email seiunpoanimale@lush.it. Le foto più belle e divertenti saranno pubblicate sulla pagina della campagna “Meno pilu per tutti”.

Lush e Animal Amnesty contro le pellicce : “Sei un po’ animale?”

L’iniziativa è partita lo scorso 24 Gennaio e fa parte della campagna “Meno pilu per tutti” che, parafrasando un mitico slogan di Cetto Laqualunque, alias Antonio Albanese, cerca di attirare l’attenzione contro l’uso di pelo animale nella moda e nell’abbigliamento invernale, lanciata a novembre dello scorso anno con un flash mob in centro a Milano, la capitale del fashion e della moda.
 Come spiega la Country Manager di Lush Italia, Denise Cumella: “L’intento dell’iniziativa è quello di sensibilizzare le persone, attraverso i social media, su quanto sia inutile e ingiustificabile la sofferenza degli animali, ai quali ci sentiamo, da sempre, molto vicini. In Lush ogni giorno combattiamo per gli animali, li consideriamo nostri compagni di viaggio e crediamo che meritino di essere trattati con rispetto e dignità”.
Secondo i promotori della campagna, ogni anno, più di un miliardo tra visoni, volpi, procioni, conigli, cincillà, foche ed altri animali, vengono uccisi per il loro pelo non solo per confezionare pellicce ma anche colli polsini e cappucci di cappotti e giacche.
Per sensibilizzare i propri clienti ad acquisti più etici, la Lush li invita  ad “abbandonare” nelle botteghe del brand, pelliccie colli ed inserti di vero pelo animale che verrano raccolti ed usati per crescere cuccioli rimasti orfani e privi del calore del pelo delle loro madri e che stazionano presso centri di cura specializzati.

Raccolta firme

La campagna prevede, inoltre, una raccolta firme contro la produzione e la commercializzazione delle pellicce in italia attraverso una petizione on line.
Acquistando, poi, presso i negozi Lush di tutta Italia, la crema “Sua Bontà” è possibile finanziare un progetto educativo nelle scuole per sensibilizzare i giovani contro l’utilizzo di pelo e pelliccie di animali decostruendo l’appeal che questi capi hanno sulle teenagers.
La redazione di Missandmakeup è ben contenta di dare spazio a questa lodevole iniziativa Lush.
Simona Aiello per Missandmakeup

No Comments

Leave a Reply