Eventi Lifestyle

Project Runway Italia, i nostri giudizi e commenti sui nuovi stilisti emergenti

14 marzo 2014
Appassionate di Sky e dei suoi talent show,  non potevamo non considerare il nuovissimo programma, famoso in America, Project Runway Italia? No. Per tantissime ragioni diverse:
 
  • Ci piace seguire la moda, conoscere talenti emergenti e scoprire la loro creatività è fonte d’interesse per chi, come noi, è a caccia di nuovi trend e stili.
  •  Tra i protagonisti della prima versione italiana del talent, un bravissimo stilista siciliano, Salvo Presti, che abbiamo avuto l’onore di conoscere durante la sfilata “Dalla terra” di Marco Strano, ammirandone le bellissime creazioni.
  • Finalmente un talent di moda in Italia che vanta alcune delle firme più prestigiose nell’ambito del “fashion Biz”

Project runway italia – le puntate

La prima puntata ha visto i partecipanti del talent scontrarsi in una sfida che metteva alla prova la loro creatività, basandosi sul concetto di “donna metropolitana”. Ad avere la meglio, dopo la corsa nello scegliere i tessuti migliori, letteralmente presi al volo da un autobus posteggiato davanti la sede, è stato proprio Salvo. Un outfit studiato su misura per Silvia, la sua modella (una delle più belle). Salvo ha vinto e convinto i tre giudici della puntata con un outfit composto da tre pezzi: un capospalla stile cheer leaders, degli short bianchi con una fantasia di fiori blu ed una blusa in pizzo color ghiaccio.
La seconda puntata del talent show della moda ha visto scontrarsi i concorrenti “sopravvissuti” alla prima puntata su uno degli anni più raccapriccianti della moda: I ruggenti e chiassosi anni ’80.
Prendendo spunto dai ritratti fotografici dell’artista Govanni Gastel, uno dei più famosi fotografi di moda, i designer, avendo a disposizione solo 100 euro da spendere in un negozio di stoffe di Milano, si sono misurati con tessuti lurex, optical e colori fluo.
Ad avere la meglio, in questa puntata, è stata Elena Pignata che ha proposto un outfit che aveva come pezzo forte un bomber nero con risvolto a fiori gialli trasformabile in un lungo piumino.
La terza puntata di PRI ha visto i concorrenti cimentarsi in una cara in coppia per valutare la capacità di lavorare in team. La prova consistenza nel confezionare due outfit per una modella d’eccezione: la cantante Malika Ayane. Prendendo spunto dai suoi gusti in fatto di look e dal suo amore per il classico tubino nero, il compito degli stilisti era reinventare outfit che la cantante avrebbe indossato per l’ultima data del suo tour. I vincitori della difficile prova sono state Eli ed Elena. Due abiti “impreziositi” da tanto tulle e dal contrasto rosso nero hanno avuto la meglio. La coppia peggiore, ahimè, quella formata da Salvo e Matteo. Ad avere la peggio tra i due l’arrogante Matteo che, con grande mancanza di modestia, ha dichiarato davanti alla giuria di non conoscere le canzoni e lo stile di Malika e che lui non avrebbe per questo cambiato la sua concezione estetica della moda nemmeno su commissione.
Così la giuria ha messo poco a considerare out Matteo e a salvare Salvo, i quali outfit sono sempre ricercati e mai scontati. Saremo troppo di parte ma la gonna realizzata da Salvo è il capo che abbiamo più amato in tutta la puntata.
Non vediamo l’ora di vedere la prossima puntata e vedere cosa si inventeranno gli autori del programma per mettere in difficoltà e stimolare la creatività dei fashion designer ma, sporattutto, lasciatecelo dire, vedremo Tomaso Trussardi che è  sempre un gran bel vedere!!!

Sara e Simona Aiello

No Comments

Leave a Reply