Cucina di Simona Lifestyle & Travel

L’angolo di Simona: Sugo autunnale al radicchio e philadelphia

20 settembre 2012

L’autunno e’ appena arrivato e la voglia di godersi i sapori di questa stagione ci porta a ricercare profumi intensi ed avvolgenti per coccolarci con il cibo e non rimpiangere troppo le lunghe giornate di sole della bella stagione appena trascorsa. Con l’arrivo dei primi freddi   e’ anche più piacevole stare in cucina e rimestare tra i fornelli magari provando qualche nuova ricetta.
Il sugo che sto per presentarvi e’ molto veloce da preparare, elegante da presentare ad una cena e, soprattutto, invoglia anche chi non ama la verdura a mangiarla con gusto.
Ecco a voi gli ingredienti e la preparazione per 4 persone.

Ingredienti

1 cespo di radicchio
1 porro medio
cubetti di pancetta dolce
1 noce di burro
mezzo bicchierino di brandy
3 cucchiai di philadelphia classico
500 gr di pappardelle all’uovo.

Peparazione

Lavare il cespo di radicchio eliminando le foglie esterne, tagliarlo in quattro, eliminare il torsolo, tagliare a listarelle e mettere a sgocciolare. Lavare il porro, eliminare le radici e praticare una incisione nel senso della lunghezza in modo da sfilare lo strato più esterno. Ridurre il porro a rondelle e porlo in una padella insieme ad una piccola noce di burro. Fare appassire a fuoco lento il porro ed, una volta appassito, aggiungere i cubetti di pancetta dolce. Non appena i cubetti di pancetta sono ben rosolati aggiungere il radicchio ed aggiustare di sale. Il radicchio dovrà cuocere a fuoco lento. Non appena il preparato di riduce di volume, alzare la fiamma e fare flambare con il brandy. Non appena l’alcool e’ evaporato, abbassare la fiamma ed aggiungere la philadelphia allungando, se occorre, con un pò di acqua calda. Non appena la philadelphia e’ ben amalgamata spegnere la fiamma ed il sugo e’ pronto. Ora non basta che far cuocere, in abbondante acqua salata, le pappardelle, scolarle al dente e poi farle mantecare nella padella del sugo insieme ad una bella spolverata di parmigiano ed ad un pizzico di pepe.

Buon appetito 🙂

Trucchetto furbetto: un metodo alternativo per utilizzare questo sugo e’ quello di farcirci una bella torta salata. Potete utilizzare una base di sfoglia o di basta brisè già pronta, riempirla con l’intingolo e infornarla per 20 minuti a 180 gradi. Ottima per un brunch o un happy hour.

Simona

Comments

comments

4 Comments

  • Reply Francy in cucina 20 settembre 2012 at 12:37

    che bello celebrare l’arrivo dell’autunno a tavola!!

  • Reply Eclisse OttantaTre 20 settembre 2012 at 15:34

    amo questa stagione e amo il radicchio rosso!! gran bel piatto!!!

  • Reply Martina 20 settembre 2012 at 20:05

    Quando ho visto la figura, mi è sembrata familiare…e infatti mia madre la fa spesso! Solo che invece del philadelphia usa la panna da cucina.
    Ora, meglio che penso ad altro perchè ho già l’acquolina! 😉
    Ottimo piatto!

  • Reply simona 22 settembre 2012 at 10:00

    Grazie a tutte per i commenti. Martina: anche io, alle volte, metto la panna ma, per una questione di calorie e grassi la sostituisco con la philadelphia in moltissimi piatti 🙂

  • Leave a Reply