Beauty Cura dei Capelli

Capelli lunghi, i consigli per averli più sani e belli. Ecco i miei segreti!

9 ottobre 2017
consigli per avere capelli lunghi

Per chi mi segue sui social avrà sicuramente fatto caso alla mia fissazione per quel che riguarda i capelli. Oltre ad utilizzare,  da 9 mesi a questa parte, dei prodotti senza siliconi e parabeni, ad ogni lavaggio ricorro a qualche piccolo espediente per poter mantenere i capelli lunghi ma soprattutto sani e belli. Ecco come:

Come mantenere i capelli lunghi e sani

Paura delle doppie punte? Dopo un’estate passata al mare e una piccola decolorazione pensavo di dover necessariamente tagliare i capelli per eliminare punte secche e doppie punte. Inaspettatamente i miei capelli sono invece piuttosto sani e lucenti, e qui vi svelo i miei segreti.

Per prima cosa, state attenti agli ingredienti presenti nei prodotti che utilizzate per i vostri capelli. Silicone (Dimethicone), SLS e parabeni sono nocivi per il cuoio capelluto e per le lunghezze dei vostri capelli. Scegliete quindi prodotti Bio, in commercio ne trovate molti a prezzi competitivi, come il brand Omia e Lavera (li trovate entrambi da OVS).

capelli lunghi e sani

I miei capelli dopo tante cure

Attenti alle spazzole e ai pettini

Non tutti i pettini e spazzole sono uguali. Quelle in plastica ad esempio, tendono ad elettrizzare ancora di più il capello e a stressarlo. Meglio quelle in legno (come le TEK) o le mie insostituibili tangle teezer (le trovate su amazon!). I loro piccoli “denti” elastici sono perfetti per eliminare i nodi dai miei capelli ricci senza dolore ma soprattutto senza spezzarli.

Impacchi

Attenzione alle maschere più costose, molte di quelle blasonate contengono perlopiù siliconi. Anche in questo caso preferite delle maschere Bio o un impacco pre shampoo.

Gel ai semi di lino e oli vegetali

Se pensate che basti un impacco con maschera a settimana per avere capelli lunghi e sani vi sbagliate! Almeno una volta ogni due lavaggi occorre infatti idratare, nutrire o ricostruire i capelli con un impacco a base di oli vegetali o di gel per la ricostruzione delle punte.

Ecco delle utili ricette

Gel ai semi di lino: In un pentolino scaldate due cucchiai di semi di lino con 120 ml di acqua. Portate ad ebollizione ed aspettate fino a quando il composto non diventi più solido. Filtrate con l’aiuto di un colino e lasciate raffreddare. Potete utilizzare il gel estratto come impacco pre shampoo o post shampoo. Io in genere preferisco applicarlo prima dello shampoo per circa mezz’ora e dopo passare al consueto lavaggio.

Maizena: Anche con l’amido di mais da sciogliere in acqua tiepida è possibile ottenere un impacco per capelli, ideale per ricostruire le punte danneggiate ma anche per dare volume alla capigliatura. Per questo il gel all’amido di mais è particolarmente indicato per chi ha i capelli molto sottili.

Nutrire i capelli almeno una volta a settimana

Al gel di semi di lino o di amido di mais, alterno, almeno una volta a settimana, un impacco pre shampoo sulle punte dei capelli utilizzando degli oli vegetali. I miei preferiti sono l’olio di cocco (quello per uso alimentare) e l’olio di argan che applico sui capelli umidi lasciandoli in posa per 30 minuti (sul mio Instagram vi ho parlato dell’olio di argan pure di Rachida). 

Una volta al mese, soprattutto dopo il colore, utilizzo una fiale di Keramine H (che trovate al supermercato) miscelata ad una noce di maschera idratante o di balsamo da lasciare in posa per 20 minuti per poi procedere al lavaggio.

Taglio con metodo “coda”

Si, avete capito bene. Non è vero che tagliare le punte per far crescere più velocemente i capelli sia una leggenda metropolitana. Se le punte sono danneggiate occorre tagliarle anche di solo pochi centimetri. Io utilizzo questo metodo: a testa in giù lego i capelli in una coda alta, giro la coda verso la fronte e do un taglio netto alle punte che voglio sfoltire. In questo modo otterrete un leggero effetto scalato ai vostri capelli ed avrete eliminato le lunghezze rovinate.

Attenzione ai phon troppo caldi

Le alte temperature, si sa, danneggiano i capelli. Piastra max due volte al mesea non più di 170° ma soprattutto utilizzate phon che non surriscaldano eccessivamente il capello, come il Dyson, quello che utilizzo per i miei capelli.

Tanta pazienza!

Armatevi di tanta pazienza e non cedete facilmente al cambio look e alle tendenze della nuova stagione. Se desiderate i capelli lunghi e sani occorre tempo e fatica.

Comments

comments

No Comments

Leave a Reply